V.le Abbadia

RESTAURI E RISTRUTTURAZIONI

Edilizia 84 vanta una ormai consolidata esperienza nelle ristrutturazioni di edifici storici e nel recupero di vecchi rustici. Punta di diamante della nostra attività è il restauro di edifici tutelati dalla Soprintendenza ai Beni Culturali. Si tratta di interventi che possono eseguire unicamente maestranze esperte e qualificate, in grado di ripristinare l’originaria bellezza di qualunque struttura storica, non intaccandola in alcun modo grazie a particolari accorgimenti e ricorrendo all’impiego di materiali di prima qualità. In entrambi i casi le lavorazioni vengono eseguite alla perfetta regola d’arte, sia in ogni fase di lavorazione sia in ogni dettaglio. Gli esempi riportati sono solo alcune delle realizzazioni eseguite.


RESTAURO ONSERVATIVO V.LE ABBADIA
Edilizia 84 ha eseguito il restauro conservativo integrale di un fabbricato storico in centro a Piacenza, sotto la direzione lavori dell’Architetto Maurizio Mancini.

E’ stata eseguita la ristrutturazione completa delle facciate, di tutta l’impiantistica, e della distribuzione degli spazi interni, realizzando quattro appartamenti e tre uffici, nel pieno rispetto delle tipologie esistenti ma con sistemi innovativi.

Alcuni esempi delle nostre ristrutturazioni

Castello di Agazzano

Edilizia 84 si è occupata di eseguire il restauro conservativo, con interventi di recupero e risanamento, del Castello Anguissola – Scotti – Gonzaga nel Comune di Agazzano, provincia di Piacenza, sotto la direzione lavori dell’Architetto Pier Giorgio Armani.



Il lavoro si è svolto nelle seguenti fasi:


  • Adeguamento impianto elettrico e idraulico tramite asportazione pavimentazione esistente in corrispondenza dei collegamenti e ripristino con i materiali originali, una volta puliti e recuperati; 
  • Risanamento murature mediante lo scrostamento dell’intonaco esistente, sostituito da intonaci a base di calce naturale; 
  • Consolidamento strutture architettoniche tramite l’utilizzo di mattoni pieni a vista quali volte, pozzo e colonnato; 
  • Pulizia e stuccatura pavimenti in cotto esistenti mediante l’utilizzo di malte speciali; 
  • Rifacimento copertura mediante orditura in legno e coppi vecchi, ponendo particolare attenzione al recupero dei materiali e alla resa di quelli nuovi impiegati; 
  • Risanamento muri, adeguamento impianto elettrico del loggiato, che si trova esattamente sul perimetro interno della corte.   





Castello di Masana

Siamo specializzati nel recupero e risanamento di edifici storici, tutelati dalla Soprintendenza ai Beni Culturali. Grazie anche alla collaborazione dell’Architetto Pier Giorgio Armani che si è occupato della direzione lavori, nonché all’operato dei nostri tecnici di fiducia, abbiamo eseguito i lavori di ristrutturazione di un castello sito nel Comune di Carpaneto P.no, provincia di Piacenza, in Località Torre di Masana.

Il lavoro si è svolto nelle seguenti fasi:

  • Rifacimento copertura mediante orditura in legno e coppi vecchi, ponendo particolare attenzione al recupero dei materiali e alla resa di quelli nuovi impiegati; 
  • Consolidamento muratura in sasso e mattoni a vista tramite la tecnica del cuci-scuci con l’utilizzo di mattoni pieni vecchi di recupero;  
  • Realizzazione solai con travetti in legno d’abete e tavelle vecchie in cotto; 
  • Intonacatura con intonaco schiacciato per interni ed esterni, ricorrendo ad accorgimenti particolari per i manufatti da restaurare;
  • Pavimentazione interna in pietra leccese e piastrelle di cotto vecchio con zoccolini battiscopa e rivestimento delle scale; 
  • Ripristino camminamenti ed aiuole all’esterno della corte; 
  • Creazione laghetto artificiale con movimentazione terra, predisposizione degli impianti, piantumazione; 
  • Recupero rustico esistente mediante risanamento pilastri, rifacimento copertura, trattamento pavimentazione e muratura in mattoni faccia-vista. 

Castello di Niviano

Abbiamo eseguito il recupero del Castello sito in Località Niviano di Rivergaro, provincia di Piacenza, sotto la Direzione Lavori dell’Architetto Patrizia Mattioli.

Il lavoro si è svolto nelle seguenti fasi:

  • Adeguamento impianto elettrico ed idraulico con asportazione pavimentazione esistente in corrispondenza dei collegamenti e ripristino mediante i materiali originali, una volta puliti e recuperati;
  • Risanamento murature mediante lo scrostamento dell’intonaco esistente, sostituito da intonaci a base di calce naturale; 
  • Consolidamento strutture architettoniche tramite l’utilizzo di mattoni pieni a vista quali volte, finestre e capitelli; 
  • Pulizia, trattamento e stuccatura pavimenti in cotto esistenti mediante l’utilizzo di malte speciali; 
  • Rifacimento copertura mediante orditura in legno e coppi vecchi, ponendo particolare attenzione al recupero dei materiali ed alla resa di quelli nuovi impiegati.

Palazzo Caracciolo

Abbiamo eseguito la ristrutturazione completa del Palazzo Caracciolo in centro storico a Piacenza, sotto la Direzione Lavori dell’Architetto Marco Iacopini.

Il lavoro si è svolto nelle seguenti fasi:

  • Intonacatura esterna con scrostamento dell’intonaco esistente, sostituito da intonaci a base di calce naturale; 
  • Ripristino funzionalità impianto idrico-fognario condominiale sito nel cortile interno, adeguamento impianto elettrico e a gas alla normativa vigente in tema di sicurezza; 
  • Pavimentazione interna dei cortili con ciottolato recuperato dallo smantellamento di quello originario;
  • Tinteggiatura esterna della muratura del cortile interno e del vano scalone mediante pittura a calce e velatura con essenze naturali;
  • Risanamento cantine tramite pulitura delle volte in mattoni a vista e pavimentazione in cotto;
  • Restauro scalone principale, ponendo particolare attenzione alla pulitura del parapetto e delle gradinate in pietra; restauro e trattamento della zoccolatura decorata.

Celleri di Carpaneto Piacentino

Abbiamo eseguito la ristrutturazione completa di un immobile in Località Case Barbieri nel Comune di Carpaneto P.no, a Piacenza, sotto la Direzione Lavori dell’Architetto Pier Giorgio Armani. Il lavoro era finalizzato al recupero del volume esistente e all’ampliamento di un vecchio rustico.

Il lavoro si è svolto nelle seguenti fasi:

  • Realizzazione muratura portante e tamponamento con doppio uni in laterizio; 
  • Consolidamento fondazioni tramite scavi mirati e getto di plinti o travi rovesce armate; 
  • Recupero pilastri in mattoni pieni faccia-vista; 
  • Rifacimento copertura con orditura in legno e coppi vecchi, ponendo particolare attenzione al recupero dei materiali e alla resa di quelli nuovi impiegati; 
  • Pavimentazione interna ed esterna in pietra leccese con zoccolini battiscopa; 
  • Intonacatura schiacciata interni ed esterni; 
  • Restauro caminetti; 
  • Creazione piscina con movimentazione terra, getto in calcestruzzo armato e predisposizione impianti.